SONO NATI NUOVI GRUPPI DEL DONO!

😍E’ con grande gioia che vi comunichiamo che sono nati altri 3 gruppi del dono a Genova, Torino e Milano!🥳

Se vuoi farne parte, sostenerli o avere tutte le info sulle attività della comunità del futuro unisciti al nostro canale telegram! 👉https://t.me/comunitadelfuturo

Ecco la registrazione dello zoom di giovedì scorso nel quale viene spiegato come funzionano i gruppi del dono e come crearne di nuovi!! 🥰🥰


2 risposte a “SONO NATI NUOVI GRUPPI DEL DONO!”

  1. Katia Filippin ha detto:

    Grazie della preziosa condivisione, sono alla ricerca di informazioni su come applicare l’economia del dono al mio lavoro in trasformazione. Sto chiudendo il mio negozio di parrucchiera e nel contempo sto cercando casa con una coppia di amici, una casa abbastanza grande per avere dello spazio individuale e condividere degli spazi, attrezzi, dove fare agricoltura e condividere pratiche sane. Non sarà possibile per me fare a meno del tutto del denaro, ma la mia epifania consiste nel volere insegnare il mio mestiere alle famiglie o gruppi di amici che già tentano di arrangiarsi con il fai da te, insegnandoli a farlo meglio e magari per qualcuno di loro potrebbe essere una nuova conoscenza che può aiutarli a creare una loro piccola economia o una rete di solidarietà di quartiere. Mi piace anche l’idea di riportare intimità e famigliarità ad una mansione quasi sempre delegata a terzi. Negli ultimi anni nel mio negozio ho cercato di boicottare la chimica utilizzando l’hennè e facendo impacchi e trattamenti naturali, voglio insegnarli a più persone possibili! Adoro l’idea di cocreare autonomia, di lasciare il testimone a molte persone che potranno sviluppare questo sapere artigiano. Questo progetto soddisfa tanti aspetti e cerco una formula equa, che possa permettermi di contribuire economicamente alla realizzazione del progetto Casa che ha sicuramente bisogno di denaro. Ho conosciuto l’economia del dono applicata a dei seminari riguardanti la realizzazione del progetto di vita condivisa, in quel caso abbiamo scambiato la conoscenza con una busta dove potevamo scegliere di mettere del denaro mediando tra quello che sentivamo di aver attinto dall’esperienza e la nostra possibilità economica del momento, potevamo anche scegliere di scrivere l’intento di portarli la volta successiva, oppure potevamo scegliere di regalare qualcosa, torte, marmellate, io ad esempio ho tagliato 2 volte i capelli al facilitatore, insomma, una formula ibrida. In questo momento quindi sono un po’ confusa sulla giusta formula, magari c’è qualche libro che approfondisce e che potete consigliarmi?

    Il mio è più che un commento, spero di non aver esagerato, ho pensato che può essere d’interesse a più persone! Nella nuova casa ci sarà sicuramente il modo di organizzare degli incontri per praticare il Dono, ci credo profondamente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.